LUCCA\ aise\ – Si terrà sabato 13 settembre, alle 10.30, a Lucca nella sala Ademollo di Palazzo Ducale, la tradizionale cerimonia di premiazione dei “Lucchesi che si sono distinti all’estero”. La manifestazione, nata nel 1970 su iniziativa della Camera di Commercio e dell’Associazione Lucchesi nel Mondo, è stata presentata nel corso di una conferenza alla quale sono intervenuti il vice presidente della Camera di Commercio, Ademaro Cordoni, e il presidente dell’Associazione, Ilaria Del Bianco. Come sottolineato nel corso dell’incontro, il premio è il riconoscimento per quei conterranei che, “operando nel campo dell’imprenditoria e del lavoro, delle professioni, della cultura e del volontariato, hanno contribuito alla crescita economica e sociale dei Paesi di accoglienza, tenendo alto il nome di Lucca e della sua provincia. I lucchesi nel mondo sono anche un importante punto di riferimento per le aziende della nostra provincia. Un punto di riferimento che nasce dai vincoli che legano Lucca ai propri figli all’estero e ai loro discendenti. Un sentimento favorito ed alimentato dalla presenza organizzata dalle nostre comunità all’estero”. Tra i premiati: Enrique Antonio Andreuccetti, Sergio Casci, Silvana Vanni Cipriani *, Michael J. Giovannetti, Alberto Gonzadi, Famiglia Manfredi (Tre Lucchesi in California: due sorelle ed un fratello della Famiglia Manfredi di Sacramento: Marisa Luchini Manfredi, nata a Maggiano nel 1944; Rudy Manfredi, nato a Torre del Lago, nel 1952 e Hellen Pierson Manfredi, nata a Sacramento nel 1956); Gabriella Mazzantini, Dante Prosperi, Michael Prosperi, Robert Rio, Rossana Rodrigues Rossini Camacho, Amos Raffaello Pellicci, Eduardo Florencio Poletti Paoletti, Enrico Tofanelli, Viola Vannucci. (aise)

* articolo dell agenzia aise su Silvana Cipriani.

SILVANA CIPRIANI DA LUCCA A WASHINGTON CON LE TRADIZIONI DELLA LUCCHESIA Washington DC,(Pino Cicala) -In anticipo per la messa in Italiano entro nel salone di casa Italiana  dove dopo le messe ci si riunisce per un caffe e due chiacchere. Entro e la prima persona che vedo e’ Silvana Cipriani. Ha in mano i volantini del ballo di Carnevale dei lucchesi nel mondo che verra` celebrato assieme agli amici dell’Abruzzo Molise Heritage Society. Silvana e’ una presenza assidua e continua. Io La incontrai nel 1998 quando organizzo` il primo Carnevale dei Lucchesi nel Mondo ,un associazione organizzata  nel 1977 assieme al Rev. Aldo Petrini, concittadino di Garfagnana, e gli oriundi  di Boveglio. Un circolo che negli anni ha mantenuto vive le tradizioni della lucchesia e della Toscana allargandosi poi come “Lucchesi nel Mondo-Tuscany Club, che Silvana ha servito come Presidente per nove mandati consecutivi fino a quando convinse  i giovani ad assumersene la responsabilita perche’ dice Silvana,” i vecchi se ne vanno  ed il futuro dipendera’ dai giovani”. Nel frattempo continua a lavorare come prima e forse di piu`, storico anello di congiunzione, per mantenerli assieme e continuare nelle finalita` di lingua, cultura,tradizioni culinarie e partecipazione alla vita della comunita`. Silvana giunge a Washington nel 1954, alla fine dell’ emigrazione del dopoguerra. In America impara la professione  di pellicciaia  e lavora in uno dei maggiori negozi della capitale concludendo la sua carriera come direttrice del reparto. Alla famiglia ed al lavoro aggiunge la partecipazione alla vita della comunita` come membro del consiglio  parrocchiale, tesoriera della ausiliarie del circolo dei reduci e volontaria per il festival annuale alla casa di riposo Villa rosa. Conduce lezioni di cucina e di italiano per i membri del club dei Lucchesi, ne amministra la selezione dei borsisti che andranno a studiare in Italia, organizza  incontri con personalita` italiane e toscane in visita. Ottima madre, cresce ed educa due figli, distinti professionisti: Piero, con studio di dentista in Philadelphia e Vincent, Insegnante nella contea di Prince George. Tutte queste cose mi vengono in mente mentre la vedo offrire i volantini per il Carnevale*, con l’entusiasmo immutato degli anni in cui cui era ufficialmente presidente. Una presenza ed un partecipazione che assicura continuita`. Una concittadina cha da senza chiedere e di cui nessuno parla; e cosi ho deciso di farlo io per dire grazie Silvana per il tuo contributo ed il tuo esempio che onora la nostra comunita`, la Toscana, e quell’Italia che all’estero tiene alto il nome della patria lontana. (Pino Cicala)

Comments are closed.