rMarioCuomoROMA\ aise\ – Aveva 82 anni Mario Cuomo, il primo governatore italoamericano dello stato di New York, morto ieri a New York per una crisi cardiaca.

“Mario Cuomo è stato un grande leader democratico”, scrive su twitter il Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni che, nell’esprimere il suo cordoglio, ricorda le origini italiane di Cuomo e il suo impegno contro la pena di morte.

“Questa sera, New York ha perso un gigante”, il triste commento del sindaco, italoamericano anche lui, Bill de Blasio.

Nato nel Queens da una famiglia di immigrati originari della Campania, Cuomo si laurea alla St. John’s University e diventa avvocato. Svolge la professione per venti anni prima di dedicarsi alla politica. Per 11 anni, dal 1983 al 1994 è governatore dello Stato di New York, il primo di origini italiane.

Spostato con Matilda Raffa, anche lei figlia di emigrati italiani, siciliani in particolare, Cuomo ha 5 figli e 15 nipoti. Il suo primogenito, Andrew, ha seguito le sue orme in politica: come il padre Governatore dello Stato, proprio ieri ha giurato per il suo secondo mandato. (aise)

WASHINGTON\ aise\ – “Mario Cuomo ci mancherà”. Joseph V. Del Raso e John M. Viola si fanno portavoce oggi del cordoglio di tutta la National Italian American Foundation (NIAF) per la scomparsa di Mario Cuomo, primo governatore italoamericano dello Stato di New York, morto ieri a 82 anni.

Nel loro messaggio, Del Raso e Viola ricordano l’importanza di Mario Cuomo, a prescidnere dalle appartenenze, e la stima per lui e sua moglie Matilda che “mantendendo sempre la loro identità italiana” hanno “sempre servito questa comunità in modo concreto”.

Cuomo è stato “un uomo che ha ispirato grande orgoglio in tanti italoamericani. È stato un intellettuale, un avvocato molto rispettato e, soprattutto, un oratore di talento. Figlio orgoglioso di immigrati italiani – di Nocera Inferiore il padre, di Tramonti la madre – il Governatore Cuomo lascia un’eredità a tutti gli americani come leader politico e come un pioniere nel campo della politica e del governo. Ha rappresentato il meglio degli italoamericani. Come amico di lunga data e grande personalità della NIAF, lui e la sua famiglia hanno sostenuto e partecipato ai nostri Anniversary Awards Gala e ai numerosi eventi promossi sin dalla fondazione della Federazione.

“La sua eredità indelebile verrà ricordata a lungo con grande affetto e ammirazione. Mario Cuomo – concludono – mancherà profondamente alla nostra famiglia NIAF”. (aise)

“On behalf of the National Italian American Foundation (NIAF) Board of Directors, we are deeply saddened by the passing of former New York Governor Mario Matthew Cuomo. We extend our heartfelt condolences to the Cuomo family.  Cuomo died of heart failure on New Year’s Day at the age of 82.”

“No matter what side of the aisle you come from, Governor Mario Cuomo was a larger-than-life figure, particularly for the Italian Americans. Mario and Matilda Cuomo are leaders who kept their Italian identity at the forefront of who they are, and always served this community in real ways. This man inspired great pride for so many Italian Americans. He was an intellectual, a well-respected member of the legal profession and, most importantly a gifted orator.”

“A proud son of Italian immigrants whose parents emigrated from Nocera Inferiore (paternal) and Tramonti (maternal), Italy, Governor Cuomo leaves a legacy for all Americans as a political leader and pioneer in the field of politics and government.  He represented the very best for Italian Americans.  As a longtime friend and strong champion of the National Italian American Foundation (NIAF), he and his family supported and attended NIAF’s Anniversary Awards Galas and numerous events since the Foundation’s founding.”

“His indelible legacy will be long remembered with great affection and admiration.  Mario Cuomo will be deeply missed by our NIAF family.”

 NIAF Chairman Joseph V. Del Raso and NIAF President John M. Viola

 

Comments are closed.