KIEV\ aise\ – Da oggi si chiama ufficialmente “348239 Societadante” ed è un piccolo asteroidedella fascia principale. Scoperto il 4 settembre del 2004 a opera degli infaticabili astronomi cacciatori di comete e asteroidi dell’Osservatorio Astronomico di Andrušivka, in Ucraina, il piccolo pianeta porta un nome carico di storia, legato alla prestigiosa istituzione che dal 1889 promuove e tutela la lingua e la cultura italiane nel mondo.
Dopo la lettura dantesca della Cristoforetti e in occasione del 750° anniversario della sua nascita, il Sommo Poeta torna dunque nello spazio.
La scelta da parte dell’Unione Astronomica Internazionale (IAU – International Astronomical Union) di chiamare il corpo celeste con il nome della storica Società dedicata al Sommo Poeta è legata alla storia di Yuri Ivashchenko.
“L’iniziativa”, spiega Franco Nicola Balloni, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Kiev e presidente onorario del comitato Dante della capitale ucraina, “è del direttore dell’Osservatorio Astronomico di Andrushivka, Yuri Ivashchenko, socio ed ex studente d’italiano (e vincitore della Borsa di Studio) alla Dante di Kiev. Con lui e con l’Accademia Nazionale delle Scienze d’Ucraina abbiamo concordato che la consegna del Certificato ufficiale internazionale avverrà nell’ambito delle celebrazioni in Ucraina del 750° anniversario della nascita di Dante a fine maggio, evento che culminerà con l’inaugurazione del monumento e del viale dedicato al padre della nostra lingua”.
L’astronomo ha ripercorso con Franco Nicola Balloni alcuni momenti significativi. “Di ritorno da un soggiorno italiano”, racconta, “ho deciso di avviare un progetto che è stato attuato dopo 4 anni: con i miei fondi ho costruito un Osservatorio professionale nella città dove sono nato. Dopo 15 anni l’Osservatorio di Andrušivka si è trasformato in una base scientifica dell’Accademia Nazionale delle Scienze d’Ucraina, dove sono costantemente al lavoro con i miei colleghi da Kiev, pubblicando articoli scientifici in riviste autorevoli. Durante questi anni all’Osservatorio di Andrušìvka sono stati scoperti 117 pianeti minori, cioè gli asteroidi. C’è una tradizione secondo cui lo scopritore di un pianeta minore potrebbe suggerire il suo nome, che è considerato dal Comitato della nomenclatura dei corpi celesti dell’Unione astronomica internazionale. Questa tradizione ci arriva, attraverso i secoli, da un italiano, Giuseppe Piazzi, che nel 1801, dall’Osservatorio Nazionale del Regno delle Due Sicilie, ha scoperto il primo pianeta minore, cui diede il nome di Cerere”.

E così l’Unione Astronomica Internazionale ha registrato ufficialmente l’asteroide scoperto e studiato da Ivashchenko e dai suoi colleghi con il nome “Societadante”.
“In occasione della presentazione del Certificato ufficiale del pianeta minore “Societadante”, il nostro Osservatorio”, annuncia il direttore Ivashchenko, “insieme al dipartimento della cultura di Andrušivka, ha stabilito di promuovere quest’anno un’iniziativa che dedicheremo a Dante Alighieri, in occasione del 750° della nascita, ricordando anche la poetessa Lesia Ucrainca, nata e cresciuta nella nostra regione Andrušivka, che al Sommo Poeta dedicò alcuni dei suoi lavori”.
Le informazioni sulla registrazione dell’asteroide “Societàdante”, così denominato secondo i requisiti stabiliti dal Committee on Small Body Nomenclature (CSBN), si possono sul sito della NASA(aise) 

NASA, immagine con asteroidi del Sistema Solare

KIEV\ aise\ – Da oggi si chiama ufficialmente “348239 Societadante” ed è un piccolo asteroidedella fascia principale. Scoperto il 4 settembre del 2004 a opera degli infaticabili astronomi cacciatori di comete e asteroidi dell’Osservatorio Astronomico di Andrušivka, in Ucraina, il piccolo pianeta porta un nome carico di storia, legato alla prestigiosa istituzione che dal 1889 promuove e tutela la lingua e la cultura italiane nel mondo.
Dopo la lettura dantesca della Cristoforetti e in occasione del 750° anniversario della sua nascita, il Sommo Poeta torna dunque nello spazio.
La scelta da parte dell’Unione Astronomica Internazionale (IAU – International Astronomical Union) di chiamare il corpo celeste con il nome della storica Società dedicata al Sommo Poeta è legata alla storia di Yuri Ivashchenko.
“L’iniziativa”, spiega Franco Nicola Balloni, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Kiev e presidente onorario del comitato Dante della capitale ucraina, “è del direttore dell’Osservatorio Astronomico di Andrushivka, Yuri Ivashchenko, socio ed ex studente d’italiano (e vincitore della Borsa di Studio) alla Dante di Kiev. Con lui e con l’Accademia Nazionale delle Scienze d’Ucraina abbiamo concordato che la consegna del Certificato ufficiale internazionale avverrà nell’ambito delle celebrazioni in Ucraina del 750° anniversario della nascita di Dante a fine maggio, evento che culminerà con l’inaugurazione del monumento e del viale dedicato al padre della nostra lingua”.
L’astronomo ha ripercorso con Franco Nicola Balloni alcuni momenti significativi. “Di ritorno da un soggiorno italiano”, racconta, “ho deciso di avviare un progetto che è stato attuato dopo 4 anni: con i miei fondi ho costruito un Osservatorio professionale nella città dove sono nato. Dopo 15 anni l’Osservatorio di Andrušivka si è trasformato in una base scientifica dell’Accademia Nazionale delle Scienze d’Ucraina, dove sono costantemente al lavoro con i miei colleghi da Kiev, pubblicando articoli scientifici in riviste autorevoli. Durante questi anni all’Osservatorio di Andrušìvka sono stati scoperti 117 pianeti minori, cioè gli asteroidi. C’è una tradizione secondo cui lo scopritore di un pianeta minore potrebbe suggerire il suo nome, che è considerato dal Comitato della nomenclatura dei corpi celesti dell’Unione astronomica internazionale. Questa tradizione ci arriva, attraverso i secoli, da un italiano, Giuseppe Piazzi, che nel 1801, dall’Osservatorio Nazionale del Regno delle Due Sicilie, ha scoperto il primo pianeta minore, cui diede il nome di Cerere”.

E così l’Unione Astronomica Internazionale ha registrato ufficialmente l’asteroide scoperto e studiato da Ivashchenko e dai suoi colleghi con il nome “Societadante”.
“In occasione della presentazione del Certificato ufficiale del pianeta minore “Societadante”, il nostro Osservatorio”, annuncia il direttore Ivashchenko, “insieme al dipartimento della cultura di Andrušivka, ha stabilito di promuovere quest’anno un’iniziativa che dedicheremo a Dante Alighieri, in occasione del 750° della nascita, ricordando anche la poetessa Lesia Ucrainca, nata e cresciuta nella nostra regione Andrušivka, che al Sommo Poeta dedicò alcuni dei suoi lavori”.
Le informazioni sulla registrazione dell’asteroide “Societàdante”, così denominato secondo i requisiti stabiliti dal Committee on Small Body Nomenclature (CSBN), si possono sul sito della NASA(aise) 

Comments are closed.