VARRICCHIO AMBASCIATORE A WASHINGTON

VARRICCHIO AMBASCIATORE A WASHINGTON

WASHINGTON\ aise\ – Il nuovo Ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti, Armando Varricchio, ha presentato ieri alla Casa Bianca le credenziali al Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama.
“Ho presentato al Presidente Obama le lettere credenziali con cui il Presidente Mattarella mi nomina Ambasciatore a Washington”, le parole del diplomatico al termine della Cerimonia.
“Nel colloquio molto cordiale svoltosi nello Studio Ovale ho sottolineato che mi accingo a svolgere il mio mandato con grandissimo impegno e determinazione. Il solido legame di amicizia e comunanza di valori tra Italia e Stati Uniti rappresenta una componente imprescindibile per accrescere il benessere dei nostri cittadini e promuovere la pace, la democrazia e la difesa dei diritti. Il Presidente Obama ha ricordato nei termini più amichevoli il recente incontro con il Presidente Mattarella alla Casa Bianca e la stretta collaborazione con il Presidente del Consiglio Renzi sulle più rilevanti questioni internazionali e dell’agenda globale”.
Veneziano, classe 1961, Varricchio è laureato in Scienze Politiche – Indirizzo Internazionale. Entra in carriera diplomatica nel 1985. Da maggio 1988 è Secondo Segretario all’Ambasciata a Budapest; quattro anni dopo è Primo Segretario alla Rappresentanza Permanente presso le Comunità Europee a Bruxelles. nel 1996 torna a Roma: è Consigliere presso l’Ufficio Diplomatico del Presidente del Consiglio; nel 1998 è Capo di Gabinetto del Ministro per le Politiche Europee.
Dal settembre 1999 è Consigliere Diplomatico del Presidente della Commissione Europea e Rappresentante Personale (Sherpa) ai Vertici del G7/G8 di Okinawa, Genova e Kananaskis. Dall’agosto 2002 è Primo Consigliere presso l’Ambasciata a Washington.
Dall’agosto 2006 è Consigliere Diplomatico Aggiunto del Presidente della Repubblica, che assiste in incontri internazionali e visite all’estero. Dal gennaio 2007 ricopre il grado di Ministro Plenipotenziario. Dal giugno 2009 è Ambasciatore d’Italia a Belgrado, in una fase di forte intensificazione dei rapporti bilaterali culminata con la firma dell’Accordo sul Partenariato Strategico che istituisce Vertici Intergovernativi tra l’Italia e la Serbia.
Nominato nel dicembre 2012 Vice Segretario Generale della Farnesina, da maggio 2013 è Consigliere Diplomatico del Presidente del Consiglio dei Ministri e Rappresentate personale ai Vertici del G8/G20. Da gennaio 2014 ricopre il grado di Ambasciatore. Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica, è insignito di numerose onorificenze di Stati esteri. (aise) 

Comments are closed.