cantiniG

ROMA\ aise\ – Sarà Giampaolo Cantini il nuovo Ambasciatore italiano in Egitto. Ad annunciarlo ieri è stato il Presidente del Consiglio Matteo Renzi dopo che il Consiglio dei Ministri aveva approvato la nomina di Maurizio Massari come nuovo Rappresentante permanente dell’Italia all’Ue.
“Per evitare che la sede del Cairo rimanga anche simbolicamente senza ambasciatore, considerando la situazione particolare per evitare anche un solo giorno di mancanza di ambasciatore abbiamo individuato in Giampaolo Cantini, grande esperto di Nord-Africa, il nuovo ambasciatore in Egitto”, ha annunciato Renzi.
Cantini è l’attuale Direttore generale per la Cooperazione allo Sviluppo della Farnesina.
Nato a Borgo San Lorenzo (Firenze) nel 1957, laureato in Scienze Politiche all’Università di Firenze, entra in carriera diplomatica nel 1983. Nel dicembre di quell’anno viene nominato Segretario di Legazione alla Direzione Generale Affari Politici Ufficio I (Cooperazione Politica Europea, Consiglio d’Europa, Unione dell’Europa Occidentale).
Primo incarico all’estero nel 1986, all’Ambasciata d’Italia a Addis Abeba dove negli anni da secondo diventa primo Segretario Commerciale.
Nell’agosto 1989 viene nominato Primo Segretario presso la Rappresentanza Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite a New York. Nel torna al Ministero alla Direzione Generale Affari Politici; nel 1999 è Primo Consigliere – Politica Interna e Affari Consolari presso l’Ambasciata d’Italia a Washington, incarico che mantiene fino al 2003, quando torna a Roma a Capo dell’Ufficio III della Direzione Generale Affari Politici Multilaterali e Diritti dell’Uomo (processo politico del G8 e cooperazione internazionale multilaterale contro il terrorismo, il traffico di stupefacenti, la corruzione e la criminalità organizzata).
Nel 2005 è nominato Ministro Plenipotenziario e nel 2007 Ambasciatore d’Italia ad Algeri; cinque anni dopo – 2012 – è Console generale a Gerusalemme, incarico che lascia l’anno successivo per guidare la Dgcs alla Farnesina, che ora lascerà per l’Egitto. (aise) 

Comments are closed.