ROMA\ aise \ – Un militare morto e tre feriti è il tragico bilancio di un attacco contro i militari italiani avvenuto in mattinata nella zona di Farah. Ne ha dato notizia l’Ansa, precisando che l’agguato ha avuto luogo nella zona più meridionale e considerata più a rischio di tutta l’area.

Nell’attacco, con una bomba lanciata contro il mezzo blindato Lince su cui viaggiavano i nostri militari , è morto il  capitano del III Bersaglieri Giuseppe La Rosa e  altri tre soldati sono rimasti feriti, di cui uno è grave, ma non sono in pericolo di vita.  Il convoglio stava rientrando da una missione congiunta con militari afghani e sulla dinamica dell’attentato sono ancora in corso accertamenti.Il capitano La Rosa, originario di Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina, è deceduto sul colpo. Gli altri tre militari rimasti feriti,  appartengono all’82° Reggimento Fanteria Torino (Barletta) ed all’8° reggimento Bersaglieri, sono stati subito soccorsi e trasferiti all’ospedale di Farah e nessuno di loro versa in pericolo di vita.

Appresa la notizia, il Presidente Napolitano ha espresso profondo cordoglio e ha espresso l’auspicio che i militari feriti nell’attacco possano superare questo momento critico. Condoglianze ai familiari della vittima anche dal premier Letta che ha dichiarato “Di fronte a questo dolore, e a un sacrificio così lancinante, non possiamo che stringerci ancora di più attorno a loro e a quanti ogni giorno servono con dedizione il nostro Paese”.(aise)

 

Comments are closed.