DOMANI ALLA FARNESINA  PLENARIA DEL NUOVO CGIE

ROMA\ aise\ – Debutterà  lunedì 21 marzo, alla Farnesina, il nuovo Cgie che si riunirà in Assemblea Plenaria nella sede del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale sino a venerdì, 25 marzo.
Al centro dei lavori l’elezione di tutte le cariche e la composizione delle Commissioni.
L’ordine del giorno.
I lavori – presieduti dal consigliere più anziano – inizieranno nel primo pomeriggio con il saluto di benvenuto dell’Ambasciatore Cristina Ravaglia, direttore generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche migratorie.
Seguirà la ripartizione dei Consiglieri in 4 gruppi: tre di carattere continentale e uno di nomina governativa; le singole riunioni, in quattro distinte sale e presiedute dal Consigliere più anziano, avranno lo scopo di consentire la conoscenza reciproca dei Consiglieri e valutare le candidature per le successive elezioni dei vice segretari delle Commissione Europa e Africa del Nord, America Latina, Paesi Anglofoni Extraeuropei e nomina governativa.
Quindi in Sala conferenze internazionali verrà costituito il Seggio Elettorale, presieduto da Ravaglia, per l’elezione (a chiamata nominale e scrutinio segreto) del segretario generale (nel caso nessun candidato riporti la maggioranza assoluta di 32 voti, si procederà ad una seconda votazione nella quale risulterà eletto il candidato con il maggior numero di preferenze). Al termine delle operazioni di voto verrà proclamato il nuovo segretario generale.
Martedì mattina il nuovo Segretario generale accoglierà il ministro degli Affari Esteri, Paolo Gentiloni, che aprirà formalmente l’Assemblea Plenaria; seguiranno gli interventi dei rappresentanti del Parlamento.
Nel pomeriggio ancora votazioni per eleggere il Comitato di Presidenza che dovrà essere composto dai vice segretari d’area e di nomina governativa; da un membro per ciascuna area e nomina governativa.
Mercoledì 23 proclamazione degli eletti e insediamento del Comitato di Presidenza.
La plenaria dovrà quindi approvare l’Ordine del Giorno dei lavori e deliberare sulla costituzione delle Commissioni Tematiche, che verranno successivamente formate, per poi approvare il Regolamento interno del CGIE.
Giovedì 24, nella mattina, in diverse sale della Farnesina si riuniranno le Commissioni Tematiche che nomineranno i rispettivi organi direttivi; nel pomeriggio toccherà alle Continentali chiamate a stilare anche l’agenda delle riunioni d’area.
Il 25 marzo, Venerdì Santo, i lavori si concluderanno con la votazione degli ordini del giorno.
Come di consueto, dopo la fine della plenaria si riunirà il Comitato di Presidenza, anche per la definizione del calendario di massima per il 2016. (aise) 

Comments are closed.