PORDENONE\ aise\ – Non è escluso che entro la fine del mese di ottobre il nuovo ambasciatore degli Stati Uniti in Italia, John Phillips, e i suoi parenti possano visitare il comune di Frisanco. A darne notizia è Ernie, fratello del diplomatico americano, contattato nei giorni scorsi dal presidente dell’Efasce di Philadelphia, Robert Roman, messosi sulle tracce dei discendenti della famiglia dalla quale è poi nato il massimo esponente degli Usa nel nostro Paese.

Qualche mese fa, alla notizia dei possibili legami frisanchini del prossimo inquilino di Villa Taverna a Roma, si era scatenata una simpatica competizione campanilistica sulle origini del nuovo ambasciatore. Un disputa che si chiude in parità poiché la caccia agli avi ha portato a decretare che da parte di padre e madre le discendenze sono rispettivamente di Frisanco e Poffabro.

A dare una mano a Robert Roman ci ha pensato Ernie, il quale contattato dal segretario dell’Efasce di Philadelphia, ha consegnato utile materiale e informazioni per ricostruire l’intero percorso degli avi dell’ambasciatore.

Come spiega il presidente dell’Efasce di Pordenone, Michele Bernardon, che in questi giorni ha tenuto i contatti con il collega di Philadelphia, il tutto ebbe inizio nel 1888. “Allora Luigi Colussi – bisnonno dell’attuale ambasciatore – assieme ai fratelli Pietro, Michele e Blase, partì da Poffabro, all’età di 17 anni per trasferirsi a Bridgeville una cittadina mineraria a sud di Pittsburgh in Pennsylvania. E li incominciò subito a lavorare come carpentiere per una impresa che costruiva vagoni per le locali miniere di carbone. Nel frattempo Luigi si era sposato con Rose Rosa e nel corso degli anni misero al mondo otto figli. Uno di questi, Lucy, si sposerà con Angelo Filippi, nonno di John, originario di Frisanco. Dal loro matrimonio nacquero quattro figli, tra cui William, padre dell’ambasciatore americano”.

Ora che le discendenze sono state ristabilite e capito quindi che dietro alla famiglia Phillips ci sono le origini pordenonesi, non è escluso che in occasione dell’insediamento dell’ambasciatore a Roma, i familiari del diplomatico possano compiere una rimpatriata a Frisanco.

Ad accennare alla possibilità è lo stesso fratello di John Phillips, Ernie, che risiede nello Stato del Michigan. “Tutti noi della famiglia siamo molto orgogliosi per questa nomina – ha dichiarato Ernie – e non vediamo l’ora di ritrovarci tutti insieme a Roma per festeggiarlo degnamente. Da lì poi, tutti insieme, risaliremo la penisola fino ad arrivare in Val Colvera alla riscoperta delle nostre radici”. Dove, com’è facilmente immaginabile, saranno festeggiati dall’intera comunità.

Grande soddisfazione per aver trovato un altro conterraneo illustre è il presidente del’Efasce Bernardon, che da tempo – anche attraverso il portale dei Pordenonesi nel Mondo – sta cercando di costruire una piattaforma che metta in rete tutte le eccellenze del nostro territorio. (aise)

—aise–5 settembre 2013–n.237–pag

Comments are closed.