ROMA – Su proposta del ministro degli Esteri Giulio Terzi il Consiglio dei ministri, che si è riunito ieri pomeriggio a Palazzo Chigi presieduto da Mario Monti, ha deliberato la permanenza, al massimo fino al 30 giugno 2013, dell’ambasciatore Ferdinando Nelli Feroci nell’incarico di rappresentante permanente presso l’Unione europea a Bruxelles, nonché il conferimento al ministro plenipotenziario Armando Varricchio delle funzioni di vce segretario generale del Ministero degli Affari Esteri.

Il Consiglio ha inoltre approvato, su proposta del ministro degli Esteri, un limitato movimento diplomatico.

Una nota biografica

Armando Varricchio, attualmente Ambasciatore d’Italia a Belgrado, nasce a Venezia il 13 giugno del 1961. Conseguita la maturità classica, dopo avere assolto agli obblighi di leva nell’Arma dei Carabinieri si laurea a Padova in Scienze Politiche – Indirizzo internazionale – con il massimo dei voti e la lode.

Dopo un’esperienza lavorativa presso una multinazionale italiana, a 24 anni intraprende la carriera diplomatica. Al termine del periodo di formazione, da maggio 1988 è Secondo Segretario all’Ambasciata a Budapest ove segue la fase storica di dissoluzione del blocco socialista.

Dall’ottobre 1992 è Primo Segretario alla Rappresentanza Permanente presso le Comunità Europee. Responsabile del coordinamento delle attività di competenza del Consiglio Affari Generali, dell’Ecofin e del Consiglio Giustizia e Affari Interni, è membro delle delegazioni italiane ai Consigli Europei dei Capi di Stato e di Governo.

Dal settembre 1996 è Consigliere presso l’Ufficio del Consigliere diplomatico del Presidente del Consiglio ove segue le questioni europee ed i rapporti con l’Asia. Nel 1998 è nominato Capo di Gabinetto del Ministro delle Politiche Europee.

Dal settembre 1999 è Consigliere diplomatico del Presidente della Commissione Europea. Responsabile per le questioni relative alle Relazioni Internazionali, all’Allargamento, alla Politica Commerciale ed allo Sviluppo, partecipa a numerose missioni e Vertici con i principali partner dell’UE. Quale Rappresentante Personale ai Vertici del G7/G8 prende parte alle riunioni degli Sherpa ed ai Summit di Okinawa, Genova e Kananaskis.

Dall’agosto 2002 è Primo Consigliere presso l’Ambasciata a Washington, Capo dell’Ufficio Affari Economici, Commerciali e Scientifici. Tra i principali settori d’attività figurano le questioni finanziarie (IFI) e globali (in ambito economico ed energetico), le iniziative di promozione degli investimenti USA in Italia ed i rapporti bilaterali nel campo dell’industria della difesa.

Dall’agosto 2006 è Consigliere Diplomatico Aggiunto del Presidente della Repubblica, che assiste in incontri internazionali e numerose visite all’estero. Nel gennaio 2007 viene nominato Ministro plenipotenziario.

Dal giugno 2009 è Ambasciatore d’Italia a Belgrado in un fase di forte intensificazione dei rapporti bilaterali culminata nella firma dell’Accordo sul Partenariato Strategico che istituisce Vertici Intergovernativi annuali tra l’Italia e la Serbia.

Commendatore della Repubblica, è insignito di numerose onorificenze di Stati esteri. Sposato con Micaela Barbagallo, è padre di due figli. (Inform)

Comments are closed.