ROMA\ aise\ – Con 357 sì, 125 no e 7 astenuti la Camera ha approvato il Ddl di Riforma Costituzionale, che ora torna in Senato.

Soddisfatto il Premier, Matteo Renzi, che via twitter ringrazia il Ministro Boschi e tutti i deputati: “Voto riforme ok alla Camera. Un Paese più semplice e più giusto. Brava @meb, bravo @emanuelefiano, bravi tutti i deputati magg #lavoltabuona”.
Un voto, quello di oggi, che ha evidenziato ancora una volta diverse spaccature: non solo tra maggioranza e opposizione, come è nella natura delle cose, ma anche all’interno dei partiti. Nel Pd, Bersani chiede ancora un “cambiamento” alla legge; spaccata Forza Italia, con Berlusconi che impone il “no” alla riforma sostenuta fino a pochi mesi fa: in 18, dopo il voto, rendono pubblica la lettera al leader di Fi in cui lamentano poca democrazia nel partito; voto contrario anche da Sel e Lega Nord, mentre i 5 Stelle hanno abbandonato l’aula accusando il Governo di “metodi fascisti”. (aise)

 

Comments are closed.