PHILADELPHIA\ aise\ – “Pubblicare i certificati penali dei candidati all’estero”. A proporlo è Salvatore Ferrigno, segretario di “Insieme per gli italiani”, che oggi lancia un appello a tutte le forze politiche affinché scelgano candidati degni di rappresentare gli italiani all’estero.

“I leader dei partiti e dei movimenti devono vigilare e controllare le liste ed i loro componenti”, scrive Ferrigno. “Il compito non è da poco conto perché davanti agli elettori, noi tutti abbiamo delle responsabilità e ad essi dobbiamo dare conto”.

“Insieme”, quindi, si appella “a tutte le forze politiche che presenteranno le loro liste nella circoscrizione estero” affinché “evitino nomi che scottano e che mettano per l’ennesima volta gli italiani all’estero in difficoltà al cospetto del loro paese. Noi riteniamo che i nostri connazionali all’estero debbano rappresentare il nuovo legato all’amor patrio, puro e disinteressato. E così deve essere; non ci sono dubbi. Anche se nessuna legge lo impone ancora”.

“Noi di “Insieme” – continua Ferrigno – crediamo che tutti siano brave persone anche chi è stato coinvolto in scandali e raggiunto da provvedimenti giudiziari per i quali ha pagato il proprio conto alle istituzioni, ma, allo stesso tempo, crediamo che non possano avere quelle caratteristiche necessarie per poter rappresentare, con mandato e senza vincoli, gli elettori nelle istituzioni. A tutti potrebbe essere capitato di aver contattato persone non degne e l’abbia fatto in buona fede senza saperlo. Ma a tutti non deve capitare, conoscendo il rischio, di dire a bocce ferme: non lo sapevo! Essi, ad oggi, hanno il tempo necessario per verificare”. (aise)

 

Comments are closed.