PHILADELPHIAPHILADELPHIA\ aise\ – Influenze non solo sul cibo ma anche sulla politica e sull’architettura: i legami tra Philadelphia e l’Italia sono molteplici, come dimostra “Ciao Philadelphia”, il mese di eventi organizzato dal Consolato generale guidato da Andrea Canepari, in collaborazione con le maggiori istituzioni culturali e organizzazioni della valle del Delaware.

La regione, culla degli Stati Uniti, vanta infatti una delle più grandi comunità italo-americane che molto ha contribuito al suo sviluppo. In programma nel mese di ottobre un ricco calendario di oltre 60 eventi, comprese le visite all’Independence Mall e l’Union League per sottolineare il contributo italiano alla storia americana, ma anche ai Philadelphia Museum of Art e Pennsylvania Academy of Fine Arts.
Ci saranno degustazioni, conferenze alla St. Joseph’s University e concerti, con la Traviata di Verdi all’Academy of Music. Non mancherà il tributo musicale al tenore di origine italiana Mario Lanza e al celebre Frank Sinatra, insieme a un’esposizione di auto del calibro della Ferrari, Alfa Romeo e Bugatti dalla collezione del Simeone Foundation Automotive Museum.
\

 

Comments are closed.