La ricorrenza di Vittorio Veneto, giornata dell’ Unita Nazionale e delle Forze Armate  e stata celebrata a Washington con l’annuale Messa Solenne celebrata nella  Holy Rosary Church, la parrocchia degli Italiani, alla presenza dell ‘Ambasciatore d’Italia,degli addetti militari, delle associazioni italiane e di tanti parrocchiani che gremivano la bella Chiesa nella liturgia  dedicata ai fedeli defunti ed ai caduti di tutte le guerre. La Messa celebrata da S.E. L’Arcivesco Timothy Broglio ,Ordinario m ilitare degkli Statyi Uniti, col Parroco Rev. Ezio Marchetto  Tomasi, ,si e’ conclusa con un saluto dell’ Ambasciatore Bisogniero seguito dagli inni nazionali italiano ed americano ed un ricevimento in casa Italiana.

La celebrazione di una Messa per i Caduti iniziata 1968 ,  cinquantenario  della vittoria, nel ricordo dei “ragazzi del  99”, e’ ormai una tradizione che apre la commemorazione  della data che segna la conclusione del Risorgimento e l’unita d’italia nei confini naturali.

La festa dell’Unita Nazionale  e delle Forze Armate  ha incluso la visita degli addetti militari alla tombe dei soldati italiani tumulati nell’Arlington Cemetery e un ricevimento in Ambasciata ai diplomatici rappresentanti idelle forze armate  a Washington offerto dall ‘Addetto alla Difesa, Generale di Dicvisione Aerea Luca Goretti, ,che ha dato il benvenuto agli ospiti ed ha presentato l’Ambasciatore  Bisogniero per il saluto dell’ Italia.

Nel ricordo dei caduti in guerra,a pochi giorni della commemorazione dei defunti, desideriamo accomunare quelli che ,lontano dalla patria alla ricerca di lavoro, sono morti con sulle labbra il nome dell’Italia.(Pino Cicala)

\

 

Comments are closed.