ROMA\ aise\ – “Dopo un giorno e mezzo tosti di dialogo con i partiti, sono decisamente convinto che ci siano le condizioni per un ottimo lavoro”. È ottimista Matteo Renzi, il presidente del Consiglio incaricato, che questa mattina ha terminato il giro di consultazioni con le forze politiche sulla formazione del nuovo governo.

“Quasi tutti gli incontri sono stati molto seri, sia con le forze di maggioranza che con quelle di opposizione”, ha fatto sapere il segretario del Pd. “Tutti i partiti si sono resi conto della drammaticità della crisi, ma anche della possibilità di una via d’uscita. Mentre noi discutiamo c’è un Paese reale che aspetta parole di speranza ma anche di concretezza. Per questo dobbiamo iniziare un lavoro che ci consenta un percorso”, ha sottolineato Renzi, passando ad elencare le prossime tappe.

“Stasera andrò dal Capo dello Stato, per riferire dell’esito delle consultazioni. Nella giornata di domani – ha aggiunto – mi dedicherò alla redazione di un documento programmatico concreto e capace di avvicinarci al semestre europeo con un percorso di riforme, a partire dai tagli ai costi della politica, dalle riforme istituzionali e costituzionali e dal lavoro, la vera priorità, che sarà affrontata a partire da marzo”.

Infine, alla luce dell’andamento del colloquio con Beppe Grillo –”Non sei credibile, non ho tempo per te e non sono venuto qui per sentire il tuo programma” ha detto il leader 5 stelle che di fatto non ha consentito alcuna replica – Renzi ha detto: “abbraccio i milioni di italiani che hanno votato per il M5S, mentre il loro capo scappa. Cercheremo di realizzare la voglia di cambiamento anche per voi”. (aise)

Comments are closed.