GUALDO TADINO\ aise\ – Mercoledì 22 luglio il sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti ha accolto la docente della Wayne State University di Detroit, Emanuela Marionni (originaria di San Marco – Gubbio, residente a Dearborn, Michigan).
Marionni ha donato alcuni libri elargiti dall’indimenticato imprenditore e filantropo di origine gualdese, Frank Stella, scomparso il 27 settembre 2010 all’età di 91 anni.
I preziosi volumi, riguardanti temi come emigrazione e non solo, fino ad ora erano custoditi nello studio del compianto Stella. Uno di questi riporta una dedica autografa per la città di Gualdo Tadino. La Professoressa Marionni recandosi presso il Municipio Comunale ed il Polo Museale ha assecondato la volontà di Frank Stella di devolvere queste preziose testimonianze alla comunità di cui era originario.
I libri donati da Frank Stella e consegnati dalla docente Marionni saranno custoditi presso il Polo Museale di Gualdo Tadino guidato dalla direttrice Catia Monacelli, che ha accolto la professoressa della Wayne State University di Detroit presso il Museo Regionale dell’Emigrazione Pietro Conti.
Figlio di genitori nativi di Boschetto, emigrati negli Stati Uniti nei primi del Novecento, Frank Stella nasce a Jessup (Pennsylvania) nel 1919. Finita la guerra, sulla scorta dell’esperienza maturata nelle Forze Armate americane, nel 1946 fonda a Detroit la “F.D. Stella Products Company”, impresa produttrice di attrezzature per la grande ristorazione, una delle aziende leader nel settore negli Usa.
Al successo imprenditoriale si affianca quello nella società civile americana. Frank Stella fa parte di numerosi Cda di banche, ospedali, associazioni civiche e industriali, conseguendo premi e onorificenze.
Consigliere personale per l’economia di 5 presidenti degli Stati Uniti e presidente della Camera di Commercio di Detroit, nel 1978 entra a far parte della Niaf (National Italian American Foundation), divenendone presidente dal 1990 al 1999. (aise) 

Comments are closed.