(NoveColonne ATG) Roma – “Basta ai partiti personali, basta ai partiti dei Berlusconi, dei Di Pietro, dei Casini, dei Fini. Ci vogliono partiti di persone con storie nei territori. I leader devono essere nel territorio”. A dirlo è stato Luigi de Magistris che a Roma ha presentato il suo Movimento Arancione. “Diremo la nostra, ci schiereremo sui contenuti là dove c’è il cambiamento, se non c’è cambiamento saremo dall’altra parte. Auspico una lista orizzontale di cittadine e cittadine, che non sia una verniciatura per il riciclaggio di alcuni apparati partitocratici”. Il Movimento Arancione è “distante dai partiti ma non necessariamente contro i partiti”, ha detto il sindaco di Napoli. E sulla sua candidatura de Magistris ha ribadito: “Io faccio il sindaco quindi non mi candiderò, se altri lo faranno io li sosterrò e lo farò con grande passione”.

 

Comments are closed.