VERDI

WASHINGTON, 19 febbraio 2014 – Il Washington Chorus e l’Ambasciata d’Italia a Washington uniscono le forze per celebrare il genio di Giuseppe Verdi. Al compositore italiano, a 200 anni dalla sua nascita (1813), sarà dedicata un’intera settimana di eventi, la Essential Verdi Week. In programma un concerto di celebri arie verdiane domenica 2 marzo alle ore 17 al prestigioso Kennedy Center Concert Hall e una serie di altri eventi culturali e sociali.

Al Kennedy Center il Maestro Julian Wachner condurrà il coro di 200 voci, un’intera orchestra sinfonica e sette eccezionali solisti – le soprano Corinne Winters e Othalie Graham, la mezzosoprano Ola Rafalo, i tenori John McVeigh e Issachah Savage, il baritono Stephen Salters e il basso Peter Volpe. Per l’occasione Wachner ha selezionato brani dall’Aida e da La Traviata, il Te Deum dall’opera Quattro Pezzi Sacri, il Sanctus dal Requiem, “Vedi! Le Fosche Notturne Spoglie” da Il Trovatore, “Va’, Pensiero” dal Nabucco e “La Donna è mobile” dal Rigoletto.

Il concerto sarà preceduto, giovedì 27 febbraio, da una serata di gala presso la Cancelleria dell’Ambasciata italiana a Washington. L’evento includerà esibizioni straordinarie in anteprima del coro e dei solisti, ed avrà lo scopo di raccogliere fondi per sostenere i progetti educativi e sociali del Washington Chorus.

“Siamo molto lieti di collaborare con unistituzione di prestigio come il Washington Chorus per celebrare il genio di Verdi”, ha commentato l’Ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti, Claudio Bisogniero. “Nel 2013, che è stato l’Anno della Cultura italiana negli Stati Uniti, avevamo dato vita a una nutrita serie di eventi per celebrare i primi duecento anni dalla sua nascita in varie città americane. È veramente bello constatare come l’eredità del grande Maestro italiano continui ad essere una fonte inesauribile di ispirazione e di entusiasmo per così tante importanti istituzioni culturali negli Stati Uniti.”

 

Per maggiori informazioni: https://www.thewashingtonchorus.org/  

 

Comments are closed.