IL FASCINO DI POMPEI DA DOMANI IN MOSTRA AL MUSEUM OF FINE ARTS DI MONTREAL

MONTREAL\ aise\ – Apre domani, 6 febbraio, al pubblico “Pompeii“, la mostra che sarà ospitata al Montreal Museum of Fine Arts sino al 5 settembre. L’iniziativa, presentata il 1° febbraio dall’ambasciatore Cornado e dal console Padula, è promossa insieme al Museo Royal dell’Ontario di Toronto, dove pure la mostra è stata ospitata dal 13 giugno 2015 al 3 gennaio scorso.
Per la prima volta a Montréal, con la collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura, una mostra è dedicata a Pompei ed Ercolano. Fondate nel VI secolo avanti Cristo durante l’Impero Romano, queste città sono state distrutte durante la spettacolare eruzione del Vesuvio del 79 dopo Cristo. Sepolti sotto diversi metri di sedimenti vulcanici e conservati dal tempo, sono state dimenticate per più di quindici secoli.
La loro riscoperta nel XVIII secolo ha profondamente influenzato l’arte in tutta Europa, dal neoclassicismo al romanticismo.
“Domenica andammo a Pompei”, scriveva Johann Wolfgang von Goethe nel “Viaggio in Italia” del 1816. “Molte sciagure sono accadute nel mondo, ma poche hanno procurato altrettanta gioia alla posterità. Credo sia difficile vedere qualcosa di più interessante. Le case sono piccole e anguste, ma tutte contengono all’interno elegantissime pitture. Notevole la porta cittadina, con l’attiguo sepolcreto; la tomba di una sacerdotessa è a forma di panca circolare, con una spalliera di pietra dov’è incisa un’iscrizione in lettere capitali. Guardando oltre la spalliera si vede il mare e il sole al tramonto. Un posto mirabile, degno di sereni pensieri”. Parole che esprimono al meglio il fascino senza tempo e senza confini di Pompei. (aise) 

Comments are closed.