ROMA\ aise\ – “La gestione sostenibile del territorio, ridurre le minacce globali, proteggere le risorse locali” è il temna dell’evento che si terrà mercoledì prossimo, 18 marzo, alle ore 15.00, alla Farnesina.

L’incontro sarà introdotto dal direttore generale per la Cooperazione allo Sviluppo, Giampaolo Cantini, e dal Direttore Generale per lo Sviluppo Sostenibile, per il Danno Ambientale e per i rapporti con l’Unione Europea e gli Organismi internazionali, Francesco La Camera.

Interverrà, altresì, il segretario esecutivo della Convenzione delle Nazioni Unite per Combattere la Desertificazione (UNCCD), Monique Barbut, la quale lancia in pubblico e dall’Italia – Paese di approdo di crescenti e drammatiche migrazioni – un nuovo approccio operativo: il degrado dei suoli non rappresenta solo una ferita per l’ecosistema, ma è causa di povertà, insicurezza e fughe verso destini migliori; il recupero dei territori, specularmente, varrebbe a combattere i cambiamenti climatici, preservare la fertilità e le opportunità tradizionali di reddito e quindi a stabilizzare le società fragili. La UNCCD è il principale strumento delle Nazioni Unite per contrastare la desertificazione e altre forme di erosione e inaridimento dei suoli. L’Italia ne è parte attiva col duplice ruolo di Paese donatore e nel contempo colpito dalla desertificazione. (aise)

 

Comments are closed.