MontecitorioROMA\ aise\ – Domani, 8 marzo, Giornata internazionale della donna, torna “Montecitorio a porte aperte” che per l’occasione ospiterà due eventi all’insegna del femminile.

Alcune donne di Srebrenica, sopravvissute all’eccidio di venti anni fa, saranno alla Camera con la mostra “Frutti della pace”: prodotti della cooperativa “Insieme”, nata proprio sulle terre della strage, oltre a una serie di immagini fotografiche sulla guerra e la pace nell’ex Jugoslavia, realizzate dal fotografo Mario Boccia. La mostra sarà allestita nella Sala Aldo Moro e sarà visitabile a partire dalle ore 12.
Sempre nella stessa giornata Montecitorio avrà un’altra ospite d’eccezione, l’attrice-imitatrice Gabriella Germani che porterà un breve spettacolo dal titolo “Gabriella Germani e le sue donne – Le facce della politica” (ore 15.30, sala della Regina). Sarà presente la Presidente della Camera, Laura Boldrini, che rivolgerà un indirizzo di saluto.
Dopo aver assistito al concerto della Banda musicale della Guardia di Finanza (ore 14, Piazza Montecitorio) diretta dal Maestro Gino Bergamini, la Presidente accompagnerà alcuni gruppi per un tratto di percorso della visita all’interno del Palazzo. In particolare, il programma, che si apre e chiude con l’esecuzione dell’Inno nazionale italiano, prevede brani di: A. D’Elia (Marcia d’ordinanza Guardia di Finanza); Grisolia-Mastrullo (Veronica); G. Donizetti (Elisir d’amore); G. Puccini (Nessun dorma dall’Opera “Turandot”); G. Bizet (Carmen); L. Denza (Funiculì funiculà); D. Modugno (Nel blu dipinto di blu); N. Rota (Otto e mezzo). (aise)

 

Comments are closed.