Gli sport più seguiti in America su cui scommettere

Tutti gli articoli

La tradizione degli sport americani è veramente molto vasta e, ovviamente, diversa da quella europea. Le varie sigle come MLB, NHL, NBA e via discorrendo, rappresentano le maggiori leghe nazionali, seguite veramente da milioni di appassionati ogni settimana o in certi casi, ogni giorno. Questo significa grandissime possibilità di sviluppo per bookmakers e agenzie di scommesse: su tutte troviamo Bodog, 1Bet e Sportsbook.

Un sistema di scommesse differente   
Prima di parlare di cosa rappresentano le sigle delle varie associazioni sportive, è bene distinguere il sistema di betting americano rispetto a quello europeo. La spiegazione più semplice è che nel Vecchio Continente si moltiplica la puntata per la quota, mentre negli Usa dobbiamo innanzitutto dividere tra quote positive e negative. Nelle prime la formula si calcola moltiplicando la quota per la puntata diviso cento, mentre nelle seconde dividiamo cento per le quote e moltiplichiamo il tutto per la puntata.

Ora possiamo iniziare a parlare delle varie leghe professionistiche che, a differenza dei campionati europei, giocano praticamente tutti i giorni. Partiamo dalla MLB, che sta per Major League Baseball, la più antica delle quattro principali associazioni professionistiche. Fondata nel 1903, annovera squadre famose in tutto il mondo come New York Yankees o Chicago Red Sox: qualunque sia la vostra squadra comunque, ci sono scommesse per tutti i gusti, ogni partita, colpo dopo colpo. Dopodiché, in ordine cronologico, troviamo la National Hockey League (NHL), per tutti gli amanti dell’hockey su ghiaccio: in questa lega, nata nel 1917, sono comprese anche parecchie squadre canadesi come i Canadiens di Montreal, team più vincente della storia.

picture

Pochi anni dopo, nel 1920, vide la luce anche la National Football League, più comunemente nota come NFL. Il suo evento principale, vale a dire il Super Bowl, di cui parleremo dopo, è uno degli eventi più seguiti in tutto il mondo. Ultima, ma non per ordine di importanza, è l’NBA, la National Basket Association. Nata solo nel secondo dopoguerra, è forse la lega più seguita se si considerano anche i fan al di fuori degli States. A portarla alla ribalta, soprattutto negli ultimi decenni, la grande rivalità tra i Boston Celtics ed i Los Angeles Lakers, e l’intramontabile figura (oggi un ricchissimo brand) di Michael Jordan e dei suoi Chicago Bulls. Molto popolare in questo caso anche la WNBA, vale a dire la lega professionistica per le donne.

La ribalta del calcio e la NCAA  

Una quinta lega sta prendendo sempre più piede tra i maggiori sport americani: parliamo della MLS, la Major League Soccer. Specialmente dall’inizio del nuovo millennio, le squadre d’oltreoceano hanno iniziato ad ingaggiare giocatori europei di grande appeal calcistico e commerciale, ad iniziare da David Beckham con i Los Angeles Galaxy. Dopo di lui ci sono stati molti altri giocatori di fama mondiale a sbarcare nel paese a stelle e strisce: tra gli ultimi annoveriamo il campione del mondo con la nazionale italiana, Andrea Pirlo.

Particolare interessante è anche la possibilità di scommettere sui campionati giovanili, le varie NCAA, National College Athletics Association. Il livello dei college americani è infatti il top a livello mondiale e richiama ad ogni partita migliaia di appassionati, rendendo i match giovanili simili a quelli dei professionisti: terreno fertile quindi anche per i bookmakers.