IL GOVERNATORE CUOMO NOMINA JOSEPH TUSIANI POETA LAUREATO EMERITO DELLO STATO DI NEW YORK

NEW YORK\ aise\ – Ha appena compiuto 92 anni e, quasi come fosse un regalo di compleanno, il grande poeta pugliese Joseph Tusiani ha ricevuto lo scorso 9 gennaio la nomina di Poeta Laureato Emerito dello Stato di New York.
A consegnare a Tusiani l’onorificenza è stato il governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo, che subito dopo aver reso pubblica la notizia, ha precisato: “Questi scrittori d’ispirazione e talento hanno dato notevoli contributi alla comunità letteraria di New York. Il loro lavoro, risorsa enorme, è servito come punto di riferimento per molti autori in tutto il mondo”.
“Io umilmente accetto questo grande onore che considero un riconoscimento pubblico del mio amore per tutta la vita per la poesia”, ha commentato Joseph Tusiani.
Nato il 14 gennaio 1924 a San Marco in Lamis, in provincia di Foggia, Joseph Tusiani è figlio di un calzolaio emigrato negli Stati Uniti d’America pochi mesi prima della nascita del figlio. Giuseppe così conobbe il padre solo per lettera. Da giovanissimo entrò in seminario, ma nell’anno del noviziato abbandonò la strada della vocazione e tornò a San Marco in Lamis per diplomarsi al liceo classico e frequentare poi l’università. Si laureò in Lettere all’Università di Napoli nel 1947, con una tesi sul poeta William Wordsworth.
Subito dopo la laurea partì assieme alla madre per New York e si ricongiunse così definitivamente con il padre. Appena arrivato, cercò subito lavoro nelle università newyorkesi e, dopo aver incassato alcuni rifiuti, nel 1948 firmò un contratto con il College of Mount Saint Vincent nel Bronx, dove insegnò per oltre vent’anni. Nel 1972 passò al Lehman College della City University of New York dove insegnò fino al 1983, anno in cui si ritirò dall’insegnamento per dedicarsi esclusivamente all’attività di scrittore.
Iniziò a pubblicare poesie a diciotto anni e continuò poi negli Stati Uniti. Consigliato e incoraggiato dalla scrittrice Frances Winwar, iniziò a comporre poesie in lingua inglese e vinse il Greenwood Price nel 1955 (unico americano a vincerlo). Continuando a comporre in inglese, scrive anche in lingua latina (già nel 1956 pubblicò una prima raccolta di liriche latine) e nel dialetto garganico.
È stato molto attivo negli ambienti culturali italoamericani, anche se è ormai conosciuto e apprezzato come poeta americano.
Partecipò, su invito, ad un’attività della ditta di cristalli Steuben: i migliori trentuno scultori d’America interpretarono una poesia dei trentuno migliori poeti americani.
Ha pubblicato numerosi volumi di liriche inglesi e latine e in dialetto. È anche conosciuto come traduttore di poesia italiana in inglese, avendo tradotto sia moltissime liriche italiane, sia opere intere quali quelle di Michelangelo, La Gerusalemme liberata e Il mondo creato di Tasso e, tra l’altro, il Morgante del Pulci.
Nel 1999 la Regione Puglia ha insignito Joseph Tusiani del Premio Puglia. Oggi vive a Manhattan ma ritorna in Puglia per trascorrere la bella stagione. (aise)

Comments are closed.