ROMA\ aise\ – “Il cinema italiano è ancora protagonista”. Lo aveva detto il ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Massimo Bray, il 13 gennaio scorso, dopo la vittoria ai Golden Globe come miglior film straniero.

Ed ora il regista Paolo Sorrentino ottiene un altro prestigioso riconoscimento a Los Angeles, dove ieri i membri dell’Academy hanno scelto “La grande bellezza” tra i cinque film che il 2 marzo saranno candidati all’Oscar come miglior film straniero.

L’ultima volta che l’Italia è entrata nella cinquina è stato nel 2005 con “La bestia nel cuore” e l’ultima vittoria risale al 1999 con “La vita è bella”.

“Gli Usa e l’Academy hanno capito il film e il suo sguardo di comprensione e di tenerezza verso le miserie umane, che non sono solo italiane, ma appartengono a tutti”, ha detto Paolo Sorrentino, commentando la nomination. “Hanno capito che non ho il dito puntato contro le debolezze umane, ma ho uno sguardo di assoluta comprensione”.

“Complimenti a Sorrentino per la nomination agli #Oscar. Ora facciamo tutti il tifo per #LaGrandeBellezza”, ha scritto su twitter il ministro Bray. E con un tweet sono arrivati anche i complimenti dell’Ambasciata americana a Roma. (aise)

Comments are closed.