Expo2015

FIRENZE\ aise\ – Si terrà a Firenze, domani 27 e sabato 28 marzo, l’evento “Italia 2015: il Paese nell’anno dell’Expo“, il secondo grande appuntamento in vista di Expo Milano, durante il quale si confronteranno istituzioni, imprenditori, membri della società civile e a cui interverrà il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

I lavori, come annunciato dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, si terranno a Palazzo Vecchio, un luogo straordinario, simbolo della cultura e dell’arte italiana.
La giornata di sabato si svolgerà tutta in sessione plenaria. La mattinata sarà strutturata attorno a diverse tematiche. Il primo spazio, dal titolo “Dai borghi alle città, i territori protagonisti”, a cui parteciperanno Paolo Gentiloni, Angelino Alfano, Debora Serracchiani, Salvatore Adduce e Aldo Bonomi, è previsto alle ore 10.30.
Alle ore 11, con la sessione “Cooperazione e cittadinanza globale”, interverrà ancora Gentiloni, insieme ad Andrea Riccardi, Claudio Tesauro, Valentina Fiore.
Alle ore 11.30 Emma Bonino parlerà della “potenza delle donne”, mentre a seguire discuteranno di “Cultura del cibo e identità nazionale” Giuseppe De Rita, Piercarlo Grimaldi, Carlo Cracco, Piero Antinori e Maria Pirrone.
Alle ore 12.15 sul tema “Dalle radici al futuro. Tracce di nuova economia” si confronteranno Maria Letizia Gardoni, Raffaele Maiorano, Francesca Planeta e Teo Musso.
Al termine un intervento di Romano Prodi sul tema della “geopolitica del cibo”.
Verrà inoltre trasmesso un video di Aung San Suu Kyi, Premio Nobel per la Pace, verso la Carta di Milano.
Nella mattinata di sabato si incontreranno anche i relatori dei tavoli di Expo Idee per un punto sulla Carta di Milano coordinato da Salvatore Veca, presidente di Lab-Expo Fondazione Feltrinelli.
Il pomeriggio sarà dedicato alle quattro parole chiave con cui l’Italia si preparerà ad Expo: bellezza, saper fare, innovazione e vivaio. Si terrà una seconda plenaria di lavori a cui parteciperanno, tra gli altri, Maria Elena Boschi, Luca Cordero di Montezemolo, Dario Franceschini, Stefania Giannini, Diana Bracco, Luigi Gubitosi, Piero Angela, Lidia Bastianich, Ferruccio Ferragamo, Andrea Illy, Valeria Solarino, Flavio Caroli, Giovanni Malagò, Marco Pedroni e Camilla Lunelli.
Verrà trasmesso un video di Ban Ki-moon, segretario generale delle Nazioni Unite.
A seguire sono previsti gli interventi di Diana Bracco, Giuseppe Sala, commissario unico delegato del Governo e a.d. di Expo 2015, e del ministro Maurizio Martina. Le conclusioni dei lavori sono affidate al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.
Nella giornata di sabato sono previsti anche alcuni “side event”:
“Grana Padano per Expo 2015”, con interventi di Nicola Cesare Baldrighi, Stefano Berni e, in video, Alex Zanardi; “Presentazione Aquae Venezia 2015”, con Giuseppe Mattiazzo, Davide Rampello e Gian Luca Galletti; “Presentazione Discover Ferrari & Pavarotti Land”, con Antonio Ghini, Nicoletta Mantovani, Gian Carlo Muzzarelli; “Verso la Carta di Milano”, con Salvatore Veca, Massimiliano Tarantino e Maurizio Martina; “ANCI e i Comuni: i sei mesi dell’Expo”, con Piero Fassino; “L’UNICEF ad Expo 2015: bambini tra nutrizione e malnutrizione”, con Paolo Rozera e Andrea Iacomini.
L’evento di sabato sarà preceduto da un’altra giornata di lavori: nella mattina di domani, venerdì 27 marzo, ci sarà infatti una tavola rotonda per raccontare come l’Italia si presenterà all’Expo. Interverranno, tra gli altri, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Luca Lotti, e Diana Bracco, commissario del Padiglione Italia. Nel primo pomeriggio è previsto l’intervento del ministro Maurizio Martina sul tema “La Carta di Milano e la legacy dell’Evento”.
Martina parteciperà successivamente alla tavola rotonda, insieme al sindaco di Firenze, Dario Nardella, e al presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, sul rapporto tra la città e la Regione con Expo 2015. (aise)

Comments are closed.