LOS ANGELES\ aise\ – Sarà una serata speciale quella che si terrà oggi, 12 dicembre, alle ore 19, all’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles dove avverrà il lancio della piattaforma digitale ITALY ART LA. Dal 13 dicembre sarà possibile scaricare gratuitamente un’app creata dall’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles per l’esplorazione interattiva dell’arte italiana nella metropoli californiana.

La nuova applicazione, evoluzione del libro ITALY ART LA e del relativo sito web www.italyartla.com, entrambi creati dall’IIC, sarà disponibile per smartphone Android e iOS e permetterà agli utenti di scoprire l’arte italiana a Los Angeles tramite un sistema basato sulla geolocalizzazione e attraverso una varietà di strumenti, quali una piantina personalizzata ed interattiva, testi scritti, audio, immagini e video.

L’app offre anche due tour interattivi: Dalla luce alla materia e Tracce d’Italia.

Con Dalla luce alla materia l’utente è invitato a visitare le opere d’arte italiane più prestigiose della città presso la Getty Villa, il Getty Center, UCLA e l’IIC, in un viaggio che inzia con l’arte romana e finisce con alcuni capolavori di artisti italiani contemporanei. Gli utenti approfondiscono tecniche come quella dell’affresco degli antichi Romani e l’uso degli strati nei ritratti ad olio di Tiziano. Questa analisi, insieme ad un’attenzione particolare rivolta alla complessa relazione tra luce e materiali, permette all’utente di relazionarsi con le opere in forme nuove e coinvolgenti.

Nel percorso di Tracce d’Italia, invece, emergono tracce nascoste della presenza di arte italiana a Downtown Los Angeles, con un’attenzione speciale rivolta a monumenti meno conosciuti e a materiali che contribuiscono ad arricchire il patrimonio architettetonico e scultoreo della città. In tal modo viene offerta una chiave di lettura particolare dell’arte pubblica, scoprendo la stratificazione nascosta della storia di Los Angeles, una metropoli moderna costruita su una moltitudine di idee e identità.

Fortemente sostenuto dall’Ambasciata d’Italia a Washington e dal Consolato Generale d’Italia a Los Angeles, questo progetto è nato in occasione del 2013 Anno della Cultura Italiana negli USA ed è il prodotto di un’intensa collaborazione tra l’Italia e gli Stati Uniti.

Il team di MEDIARS guidato da Alessandro Marianantoni, artista dei nuovi media e produttore per organizzazioni quali UCLA School of Theater Film and Television e Google, ha lavorato insieme all’IIC per scrivere testi, registrare guide audio e filmare interviste e brevi documentari sia a Los Angeles, come per la Getty Villa, che in Italia, per esempio presso la Fondazione Arnaldo Pomodoro a Milano.

Le musiche originali che accompagnano alcuni dei video sono state composte da Film Scoring Lab, una ditta losangelina fondata dai compositori italiani Fabrizio Mancinelli, Luigi Pulcini e Saverio Rapezzi.

“L’app ITALY ART LA dà all’utente la vera emozione della scoperta”, commenta Alberto Di Mauro, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura. “Tracce di cultura italiana si trovano anche in posti dove non ci si immaginerebbe mai potessero essere. È un contributo alla conoscenza della complessità culturale di una grande metropoli qual è Los Angeles, ed è anche un work in progress dal momento che continuerà a svilupparsi con altri tour e nuove caratteristiche”.

L’app è stata finanziata grazie alle generose donazioni di un’organizzazione non profit italo-americana e di un benefattore privato ed è inoltre stata resa possibile grazie alla costante collaborazione con le principali istituzioni museali e culturali della città di Los Angeles.

L’applicazione si può scaricare gratuitamente dagli App Store di iTunes e di Google Play.

La serata di presentazione della piattaforma digitale ITALY ART LA sarà allietata dalla performance di Roberto Cani, primo violin della LA Opera. All’Istituto sarà inoltre esposto un tradizionale presepe realizzato dall’artista Elisa Messina. Verranno inoltre proiettati spezzoni di film italiani sul tema della “partenza”. Infine il direttore Di Mauro coglierà l’occasione per augurare a tutti gli ospiti dell’Istituto gli auguri per le imminenti feste. (aise)

Comments are closed.