ROMA\ aise\ – Vento e pioggia sferzano Johannesburg nel giorno dell’addio a Nelson Mandela, i cui funerali saranno celebrati nel suo villaggio di Qunu, nell’Eastern Cape, domenica prossima, 15 dicembre.

Nonostante il tempo inclemente, moltissimi sudafricani hanno riempito lo stadio FNB di Johannesburg, dove da qualche ora è iniziata l’omaggio ufficiale a Mandela, alla presenza del presidente del Sud Africa Jacob Zuma, e di oltre 90 capi di stato provenienti da tutto il mondo. La cerimonia è ufficialmente iniziata sulle note dell’inno nazionale sudafricano “Nkosi sikelel’ iAfrika” (Dio benedica l’Africa).

A rappresentare l’Italia, il Presidente del Consiglio Enrico Letta e la presidente della Camera Laura Boldrini.

“Un dovere per l’Italia esserci e dire grazie a Madiba”, ha detto Letta all’uscita dall’aeroporto di Johannesburg, sottolineando quanto sia decisivo “rappresentare il Paese in un momento così importante per il Sudafrica ma in generale per il mondo. Quella di Mandela è una personalità che è nel cuore di tutti noi ed è un esempio per l’intera umanità sul tema dello sviluppo, della lotta al razzismo e delle diseguaglianze, per questo è un dovere per l’Italia essere qui”.

Nella commemorazione di ieri alla Camera, Boldrini aveva sottolineato “l’integrità e l’impegno” di Mandela che, “volti a favorire un perdono consapevole anziché la vendetta e l’odio, rappresentano una testimonianza indelebile. Ritengo che per tutti noi debbano essere di insegnamento le sue parole quando sottolineava l’assoluta esigenza “di confrontarsi costantemente con l’avversario, di costringerlo a trovare un terreno comune”, perché – sono sempre le parole di Mandela, che richiamava in questo caso un antico detto del suo paese natale – “una persona è una persona solo attraverso l’altro”. La scomparsa di Nelson Mandela non può che unire tutti coloro che nel mondo credono nei valori della democrazia e della libertà, nella pari dignità di ogni essere umano a prescindere dal colore della pelle, dalla fede religiosa e dalla condizione sociale”.

La salma di Mandela resterà esposta all’Union Building di Pretoria, sede del governo, dall’11 al 13 dicembre per offrire al massimo numero possibile di sudafricani l’opportunità di rendergli omaggio. Quindi, il 15, i funerali a Qunu. (aise)

Comments are closed.