ROMA\ aise\ –  Franco Marini, candidato di PD, PDL, Lega e Scelta Civica, non ce  la fa ad essere eletto Presidente della Repubblica al primo scrutinio, come, peraltro, era successo solo  due volte in passato, con l’elezione di Cossiga e di Ciampi.

A fine scrutinio i voti per Marini sono stati solo 521, contro i 672 che occorrevano per la maggioranza qualificata di due terzi porevista per i primi tre scrutini. Sono venuti meno molti voti  del PD che in parte si sono tramutati in schede bianche (104), molti sono andati al candidato Rodotà  e al candidato Chiamparino, mentre un poco meno di cento voti si sono dispersi su candidati diversi.

240, molti di più dei 203 in dote, sono stati ottenuti da Stefano Rodotà, mentre 104 sono state le schede bianche. Hanno, inoltre, ottenuto voti  Sergio Chiamparino 41, Romano Prodi 14, Emma Bonino, 13, Massimo D’Alema 12, Giorgio Napolitano 10, Anna Finocchiaro 7, Annamaria Cancellieri 2, Mario Monti 2; i voti dispersi sono stati 18 e  le schede nulle 15.

Una secondo votazione è già stata convocata per le 15 e 30 di oggi, i cui risultati dovrebbero conoscersi intorno all 20.00.(aise)

 

Comments are closed.