mar abbacchiati

ROMA\ aise\ – Il Ministero dell’Interno indiano dovrà decidere inderogabilmente entro il prossimo 10 febbraio se applicare la legge anti-pirateria, che prevede la pena di morte, al caso che vede coinvolti Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. È quanto deciso nell’udienza di oggi della Corte Suprema indiana.

Presente all’udienza, l’inviato del governo Staffan de Mistura ha spiegato che l’Italia, “di fronte all’indecisione della pubblica accusa, ha chiesto alla Corte che i marò siano autorizzati a tornare in Italia. Questa richiesta – ha assicurato de Mistura la ripeteremo con forma anche lunedì prossimo indipendentemente dall’esito dell’udienza”. (aise)

Comments are closed.