padre tarcisio quadrata“Provato nel fisico dal male, ma non piegato nel suo spirito,  questa mattina si è presentato davanti al Signore della vita, nel quale aveva posto con fiducia e generosità la sua vita.  Preghiamo perché sia accolto nella pace della casa del Signore e, contemplando il suo volto, possa cantare in eterno le sue lodi”.

Questo l’annunzio dal Centro Missionario Scalabrini Bassano del Grappa.

Io ho coniosciuto padre terry sulla Cristoforo Colombo nel gennaio del 1955 quando siamo giunti in America.L’ho rivisto anni dopo ad una Festa di Colombo cui partecipo’ con una delegazione da Buffalo e poi anni dopo quando venne assegnato alla Holy Rosary a continuare l’opera di Padre Cesare Donanzan verso cui ebbe sempre un grand rispetto filiale.

Bisognava riempire la Chiesa e Casa Italiana e Padre Terry con la sua presenza magnetuica, la sua gioiosa amicizia, le sue poesie,attiro’ tanti altri chiedendo a tutti di venire a Holy Rosary almeno una volta al mese perche era la Chiesa Madre degli Italiani.

Parti’ a sua richiesta per facilitare lo sviluppo della scuola di Italiano e risolvere una situazione che poteva creare problemi con il sistema scolastico della Curia.Torno sempre volentieri a vedere i tanti amici..il Prete poeta come lo chiamava il Nunzio Apostolico Cacciavillan scrisse anche testi per celebrazioni liturgiche e visse la sua missione fra i parrocchiani e la comunita’ che amava.

Nella sua ultima visita ci fermammo a parlare del passato e del presente ed a fare voti per il futuro in una altra delle tante conversazioni registrate per il programma italiano

Riposi in pace.

Comments are closed.