ROMA\ aise\ – Quale è il significato della Pasqua che i cristiani chiamano “la festa delle feste”? Ha ancora senso celebrare un avvenimento del passato? Quali sono i riti e simboli pasquali? Perché nel mondo le tradizioni popolari sulla Pasqua si conservano e si tramandano da millenni? Quale esperienza è possibile per l’uomo di oggi plasmato da una società secolarizzata e spesso indifferente ai valori della trascendenza? Questi sono alcuni degli interrogativi a cui risponderanno gli ospiti di suor Myriam Castelli nelle puntate di domenica 5 e lunedì 6 aprile di “Cristianità”, programma in diretta mondiale su Rai Italia alle 10.15 dagli studi Rai di Saxa Rubra.

Al centro della puntata di Pasqua la S. Messa e il messaggio “Urbi et Orbi”, alla città e al mondo, che Papa Bergoglio pronuncerà dalla Loggia centrale della Basilica Vaticana. Contestualmente il Papa riceverà gli onori militari mentre la banda pontificia eseguirà l’Inno di Mameli e quella italiana eseguirà l’Inno pontifici composto da Gounod.
Lunedì 6 aprile al centro c’è l’Angelus che il Papa pronuncia davanti ai fedeli radunati in Piazza San Pietro.
Le due puntate pasquali sono arricchite da interviste, collegamenti e servizi con le attività più significative della settimana del Papa.
Tra gli ospiti in studio: Domenico Sigalini, Presidente della Commissione della Conferenza Episcopale italiana per il laicato, il cantante italo-americano Pasquale Esposito nonché alcuni missionari e giornalisti.
Programmazione
Rai Italia 1 (Americhe): NEW YORK/TORONTO domenica 5 aprile ore 05.30;

Comments are closed.