ROMA\ aise\ – Il prossimo anno tutti gli italiani torneranno a votare, probabilmente a marzo. In attesa di conoscere la data delle elezioni, è bene ricordare che chi vive all’estero può votare per corrispondenza a patto che sia iscritto regolarmente all’Aire entro il 31 dicembre dell’anno precedente alle elezioni.

Dunque, il prossimo 31 dicembre 2012 è la data ultima per registrarsi all’Aire per i connazionali che ancora non l’hanno fatto.

Questa iscrizione – che per chi risiede stabilmente all’estero è un obbligo – dà quindi diritto di votare per corrispondenza per i candidati nella circoscrizione estero: è il Ministero dell’Interno che, sulla base dei dati forniti dai Comuni sull’Aire, compila l’elenco degli elettori italiani all’estero.

Solo a loro arriverà il plico con il materiale elettorale necessario a votare per corrispondenza. È parimenti importante aggiornare la propria posizione presso i Consolati – per esempio in caso di cambio di indirizzo.

Ricordiamo, inoltre, che il 31 dicembre è la data ultima anche per esercitare il diritto di opzione: il connazionale residente all’estero può infatti decidere di non votare per corrispondenza per la circoscrizione estero, ma di tornare in Italia e votare nella circoscrizione del territorio nazionale relativa alla sezione elettorale in cui si è iscritto.

In questo caso deve compilare un modulo – pubblicato nei siti di tutti i Consolati – da inviare all’ufficio consolare entro il 31 dicembre. (aise)

 

Comments are closed.