ROMA\ aise\ – È cominciato il conto alla rovescia: entro il prossimo 8 ottobre gli italiani iscritti all’Aire che vogliono votare per il referendum in Italia e i connazionali temporaneamente all’estero che vogliono votare per corrispondenza devono far pervenire la loro opzione gli uni ai Consolati, gli altri al comune di residenza.
È stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale di ieri, 28 settembre8ottobre, il decreto con cui il Presidente della Repubblica Mattarella ha indetto le elezioni referendarie del prossimo 4 dicembre.
Da ieri, quindi, è iniziato il conto della rovescia dei 10 giorni utili ai connazionali per esprimere la loro volontà su dove e come votare.
Gli iscritti all’Aire – che votano per corrispondenza – possono decidere di votare in Italia e quindi devono comunicarlo al Consolato della loro circoscrizione.
Gli italiani temporaneamente all’estero, da quando è entrato in vigore l’Italicum, possono votare per corrispondenza: per farlo dovranno comunicare la loro intenzione al loro Comune di residenza.
Qui le informazioni e i fac simile del modulo preparato dalla Farnesina. (aise)

Comments are closed.