ISSNAFWASHINGTON –  Presso l’Ambasciata d’Italia di Washington il 27 e il 28 ottobre si è svolto  l’evento annuale di ISSNAF-Italian Scientists and Scholars of North America Foundation (Fondazione degli scienziati e degli studiosi italiani in Nord America). L’evento si è svolto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio di Universities for Expo – Comitato scientifico della città di Milano.

Gli scienziati italiani che operano negli Stati Uniti e in Canada hanno incontrato esponenti delle istituzioni, dell’industria e dell’accademia per creare valore industriale, promuovere la ricerca scientifica e incoraggiare opportunità di carriera per le più giovani e brillanti menti italiane.

Nel corso dell’evento , dall’ambasciatore d’Italia a Washington Claudio Bisogniero e dal  presidente della Issnaf Vito M. Campese sono consegnati i premi Issnaf 2015 a sei giovani ricercatori italiani in Nord America : Aldo Roccaro (di Andria), Daniele Tonina (di Trento), Eugenio Bottacini (di Merano), Giuliano Scarcelli (di Bari), Gesualdo Scutari (di Francavilla in Sinni), Marco Rolandi (di Savona). I premi consistono in una Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica Italiana, un viaggio e un riconoscimento economico. E’ stato inoltre  consegnato il  “Lifetime Achievement Award”, premio per gli scienziati italiani che si sono distinti nella loro carriera in Nord America. Il riconoscimento per il 2015 è andato al matematico Enrico Bombieri, nato a Milano nel 1940 e attualmente professore emerito alla School of Mathematics presso l’Institute for Advanced Study di Princeton, New Jersey, uno dei centri di ricerca teorica più avanzati al mondo.

“L’Italia – ha detto  l’ambasciatore d’Italia Claudio Bisogniero – vanta un patrimonio straordinario di ricercatori negli Stati Uniti che contribuiscono con le loro ricerche e il loro talento a consolidare l’immagine del nostro paese negli Usae a creare solidi legami di cooperazione tra le due comunità scientifiche. Issnaf, grazie ad un impegno costante sul terreno e anche all’efficace collaborazione con l’Ambasciata, valorizza con autorevolezza questa dimensione di assoluto rilievo dei rapporti tra Italia e Stati Uniti”.

“Ringrazio l’Ambasciata italiana a Washington che ospita per il quinto anno consecutivo l’evento annuale di Issnaf – ha detto il presidente della Fondazione Vito M. Campese – Con questa occasione vogliamo creare un ponte che collega non solo gli Stati Uniti e il Canada con l’Italia, ma anche le generazioni vecchie e nuove dei ricercatori italiani. Lo facciamo sia con i premi, che consegneremo ad un matematico italiano dalla lunga e prestigiosa carriera negli Stati Uniti come Enrico Bombieri e a cinque studiosi sotto i 40 anni che si sono distinti per ricerche avviate in Nord America, sia invitando a parlare le eccellenze dell’industria, della scienza e dell’innovazione delle due sponde dell’Oceano Atlantico”.

Fondata nel 2008 sotto gli auspici dell’Ambasciata d’Italia negli Stati Uniti su iniziativa di 36 noti scienziati ed accademici, tra cui 4 Premi Nobel, Issnaf è un’organizzazione non-profit la cui missione è promuovere la cooperazione in ambito scientifico, accademico e tecnologico tra ricercatori e studiosi italiani che operano in Nord America ed il mondo della ricerca in Italia. Più di  4.000 gli affiliati all’ Issnaf, che collabora con numerose organizzazioni e fondazioni (Agenzia Spaziale Italiana, Fondazione Marche, Consiglio Nazionale Ingegneri); istituzioni ed enti governativi tra cui il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Ministero della Salute e quello degli Affari Esteri, l’Ambasciata d’Italia a Washington, la rete Consolare e gli Istituti Italiani di Cultura negli Stati Uniti e in Canada.(Inform)

 

Comments are closed.