ROMA\ aise\ – “Desidero augurare buon lavoro ai nuovi vertici di Enel, Eni, Finmeccanica e Poste italiane. Una squadra di professionisti di grande qualità e riconosciuta autorevolezza che, sono sicuro, lavoreranno per raggiungere gli obiettivi strategici ambiziosi di società che rappresentano asset fondamentali per il Paese”. Così il Presidente del Consiglio Matteo Renzi sulle tanto attese nomine annunciate ieri sera dei vertici di Enel, Eni, Finmeccanica e Poste italiane.

Patrizia Grieco è la nuova presidente dell’Enel, con Francesco Starace amministratore delegato; Emma Marcegaglia è a capo dell’Eni con l’Ad Claudio Descalzi, Gianni De Gennaro è confermato a Finmeccanica dove arriva da Ferrovie Mauro Moretti, mentre Luisa Todini è la nuova presidente di Poste Italiane, con l’ad Francesco De Caio.

“Sono particolarmente soddisfatto per la forte presenza femminile, segno di un protagonismo che chiedeva da troppo tempo un pieno riconoscimento anche da parte del settore pubblico, in linea, anzi all’avanguardia, rispetto alle migliori esperienze europee ed internazionali”, ha aggiunto Renzi, che ha poi tenuto a sottolineare che “il tetto fissato per le indennità dei Presidenti delle società, che passano in alcuni casi da cifre a molti zeri a 238mila euro annui lordi, costituisce una novità che speriamo si imponga come una best practice per tutta la Pubblica Amministrazione e il segnale di una ritrovata sobrietà di un settore pubblico non più distante dai cittadini”.

Renzi, infine, ha ringraziato “i vertici uscenti per il lavoro svolto in questi anni; è anche grazie alla qualità del loro impegno che oggi è possibile portare avanti un cambiamento credibile e solido alla guida di queste società”. (aise)

 

 

Comments are closed.