italicum ROMA\ aise\ – Con 184 voti favorevoli, 66 contrari e 2 astenuti, il Senato ha approvato la riforma della legge elettorale. l’Italicum. Ora torna all’esame della Camera. Seduta combattuta anche quella di oggi, durante la quale alle dichiarazioni di voto – che hanno registrato il voto contrario della minoranza Pd – è seguita una proposta di coordinamento della senatrice Anna Finocchiaro che ha fatto riesplodere gli animi delle opposizioni.

Proposta – relativa ai collegi plurinominali, alla soppressione del riferimento alle coalizioni e al voto di preferenza – poi approvata dall’Aula. Soddisfatto Matteo Renzi che su twitter esulta: “E due. Legge elettorale approvata anche al Senato. Il coraggio paga, le riforme vanno avanti. #lavoltabuona”.

100 collegi, capolista indicato, preferenze, soglia di accesso al 3%, ballotaggio, premio di maggioranza al 40% alla lista vincente, parità di genere e voto agli studenti in Erasmus le principali novità introdotte con l’Italiacum.

Legge che, secondo il Pd, “garantirà la stabilità dei governi, la rappresentanza politica e la possibilità per i cittadini di scegliere gli eletti”. (aise)

 

Comments are closed.