L’AQUILA – Non l’ha fermato il terribile terremoto del 6 aprile 2009, ai tempi del quale il progetto era ancora sulla carta ma già avviato; non l’hanno bloccato la defatigante burocrazia, la scarsa attenzione generalizzata a tutto ciò che è arte e spettacolo dal vivo, la crisi economica.

Dal prossimo 15 dicembre L’Aquila risorgerà, sotto il profilo artistico, con l’inaugurazione – ed il successivo funzionamento a pieno regime già dall’inizio – del Gran Teatro Parco delle Arti, sorto a Monticchio, appena fuori città, simbolo della sfida vincente dell’attore e commediografo Manuele Morgese, direttore artistico di Teatro Zeta.

La struttura è stata costruita anche con l’uso di risorse pubbliche, grazie al sostegno di Arcus, la Società per lo sviluppo dell’arte, della cultura e dello spettacolo del Ministero dei Beni culturali.

Un piccolo gioiello, 250 posti coperti, il doppio nell’arena scoperta fruibile grazie al palcoscenico girevole, il Gran Teatro Parco delle Arti arricchirà l’offerta culturale essendo centro polivalente aperto a tutte le arti, dal teatro alla musica; dall’opera all’operetta; dai reading di poesia e letteratura alle performances artistiche d’ogni tipo.

All’evento inaugurale, sabato 15 dicembre, a partire dalle ore 18, parteciperanno il ministro Fabrizio Barca, il sindaco de’ L’Aquila, Massimo Cialente e l’assessore comunale alla Cultura Stefania Pezzopane e numerose altre autorità in via di conferma.

Da New York è volato all’Aquila natia per questa straordinaria occasione il commediografo Mario Fratti. “Maestro di cerimonie” dello spettacolo di teatro e musica sarà un ambasciatore dell’Aquila e dell’Abruzzo nel mondo come Goffredo Palmerini. (Inform)

 

Comments are closed.