TORRINO, Il Colle DomaniROMA\ aise\ – Domani mattina, alle 10, il Parlamento si riunirà in seduta comune per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica. Deputati e senatori, insieme ai delegati regionali, eleggeranno il successore di Giorgio Napolitano. Il prossimo sarà il 12° Presidente della Repubblica.

L’elezione ha luogo per scrutinio segreto: nei primi tre scrutini è necessaria la maggioranza dei due terzi, pari a 672 voti, dei 1007 elettori, dal quarto scrutinio è sufficiente la maggioranza semplice, cioè 504 voti.

Come recita l’articolo 84 della Costituzione “può essere eletto Presidente della Repubblica ogni cittadino che abbia compiuto cinquanta anni di età e goda dei diritti civili e politici. L’ufficio di Presidente della Repubblica è incompatibile con qualsiasi altra carica. L’assegno e la dotazione del Presidente sono determinati per legge”. (aise)

 

 

Comments are closed.