FIRENZE\ aise\ – Il Sottosegretario alla Difesa, On. Domenico Rossi, si è recato oggi al Cimitero americano dei Falciani (Firenze) per il Memorial Day, la commemorazione dei soldati americani caduti in Italia dal 4 giugno 1944, giorno della liberazione di Roma, alla fine della Seconda guerra mondiale.

Alla cerimonia ha partecipato anche l’ambasciatore degli Stati Uniti in Italia John R. Phillips. Il Sottosegretario Rossi ha portato il saluto del Governo e del ministro Pinotti, rivolgendo un sentito, riconoscente e commosso omaggio ai militari degli Stati Uniti d’America che riposano nel cimitero di guerra di Falciani (Firenze) dove si è tenuta la cerimonia.

“Qui giacciono, sotto 4402 semplici lapidi bianche – ha detto Rossi – i soldati americani caduti nel fiore degli anni per restituire libertà e democrazia all’Italia, al popolo italiano ed al continente europeo. Dopo l’armistizio dell’8 settembre del 1943, il momento più tragico della nostra storia, gli Italiani seppero riunirsi sotto un’unica bandiera e, animati da una decisa volontà di riscatto morale, appoggiarono gli Alleati anche attraverso un crescente contributo delle Forze Armate italiane”.

“Fu davvero un contributo generoso ed imponente – ha proseguito l’esponente del governo – con la partecipazione di centinaia di migliaia di uomini in armi, custodi e portatori dei più alti valori morali di amore di Patria e di fedeltà alle Istituzioni”.

“Come ci ricordano i soldati Americani qui sepolti – ha concluso il Sottosegretario – i beni comuni della libertà e della democrazia, non sono garantiti automaticamente, devono essere prima conquistati e quindi difesi da tutti, anche a costo della vita. Per questo a loro va il nostro riconoscente ed ammirato pensiero, per questo essi vivranno in eterno nel cuore di tutti gli uomini liberi”. (aise)

 

Comments are closed.