ROMA\ aise\ – Profondo cordoglio per la morte del comandante dell’Aviazione dell’Esercito, generale di divisione Giangiacomo Calligaris, e del tenente Paolo Lozzi, a bordo di un elicottero precipitato poche ore fa in provincia di Viterbo, viene espresso in una nota dal presidente del Consiglio, Enrico Letta, a nome suo personale e del Governo.

“Consapevole e grato del lavoro che quotidianamente svolgono in Italia e nelle missioni internazionali uomini e donne delle nostre Forze Armate”, il presidente del Consiglio è “particolarmente vicino, in questo momento di profondo dolore, all’Esercito e al suo Comando aviazione, e si stringe ai familiari delle vittime”.

Profondo dolore e le più sentite condoglianze ai familiari dei due ufficiali viene espresso inoltre dal ministro della Difesa, Mario Mauro.

“Addolorato per due vite spezzate così prematuramente, – si legge nel messaggio del ministro Mauro – giunga ai familiari dei due Ufficiali, a nome di tutto il personale della Difesa e mio personale, la solidarietà, vicinanza e partecipato dolore di chi serve quotidianamente il Paese”.

“Da ministro, uomo e cristiano condivido – prosegue – il dolore dei loro familiari, consapevole che in questo momento le parole non possono alleviare la profonda sofferenza causata da una grande perdita. Oggi sono scomparsi due fedeli servitori dello Stato nell’adempimento del loro dovere fatto di quotidiana dedizione alle Istituzioni e alla Patria”.

“Alla famiglia del Generale Calligaris che tanto ha dato a questo Paese” Mauro  esprime il suo “sincero cordoglio nella consapevolezza di aver perso un grande uomo e sicuro che è tornato a volare in spazi e luoghi molto più felici e sereni di quelli terreni”.

“Alla Famiglia del Tenente Lozzi, – si legge ancora nel messaggio – troppo prematuramente scomparso, va il mio commosso pensiero, la Difesa e tutto il suo personale vi è vicino e si unisce a voi, in un ideale abbraccio, nella speranza che ciò possa rendere questo momento meno amaro”.

“Oggi – si chiosa – il Paese piange due soldati, due uomini apprezzati e stimati per professionalità, esperienza e dedizione verso le istituzioni e le Forze Armate”. (aise)

Comments are closed.