italyinus
Washington DC, 30 settembre 2016 – Da Leonardo a Michelangelo, da Caravaggio a Modigliani, da Stradivari a Canova. C’è tantissima Italia nei musei americani e ora c’è un modo in più per orientarsi tra così tanta bellezza offerta dal nostro Paese. E’ online, sul sito Internet www.ItalyinUS.org, la galleria “Italian Treasures in the U.S.”, uno strumento che permette di visitare, in 39 musei degli Stati Uniti, 668 capolavori dell’arte italiana firmati da 345 artisti. Una collezione ampia e variegata, che comprende dipinti e sculture, oggetti di design e strumenti musicali selezionati e che può essere sfogliata per artista, periodo, tipologia, museo o per parole chiave.

“Italian Treasures è uno scrigno di cose belle, frutto di un notevole sforzo di ricerca – ha commentato l’Ambasciatore d’Italia a Washington Armando Varricchio – a cui abbiamo dedicato tempo ed energie. E’ anche uno strumento aperto a futuri apporti. Tante infatti sono le opere catalogate, ma c’è ancora molto spazio per estendere il progetto agli altri musei americani che vorranno via via aderire. Spero che piacerà a tutti gli appassionati d’arte italiana, cui offriamo la possibilità di accedere in pochi click a una serie di informazioni senza precedenti.”

Il catalogo online si aggiunge al volume cartaceo curato dall’Addetto Culturale dell’Ambasciata, Renato Miracco, che era stato presentato lo scorso aprile alla Library of Congress di Washington.

Italian Treasures è uno dei fiori all’occhiello del sito ItalyinUS.org, il portale della cultura curato dalla diplomazia italiana negli USA, nato dopo la positiva esperienza del 2013 – Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti e arricchitosi via via di una serie di nuovi strumenti. Tra le nuove caratteristiche: ampio spazio dedicato ai canali social media, con gli slider Twitter – su cui sono riportati i tweet dalla rete diplomatica e consolare italiana, oltre che degli uffici ICE, ENIT e delle Camere di Commercio italiane negli USA – e Facebook, che rinvia alla pagina “gemella” https://www.facebook.com/ItalyInUs.org, dedicata alla cultura italiana; la possibilità di consultare le newsletter periodiche diramate dai singoli Consolati ed Istituti di Cultura negli Stati Uniti; l’ampia sezione “Discover Italy” con una serie di suggerimenti su itinerari di viaggio, grandi eventi, indirizzi di scuole italiane, database di musei, corsi di lingua, siti dedicati al Made in Italy, teatri e musei. Grazie ad alcune mappe interattive sulla home page, il sito offre una fotografia immediata, da costa a costa, dei principali eventi culturali in programma, ma anche dell’impressionante network di centri culturali, musei, associazioni ed università che promuovono l’Italia negli USA: centinaia di attori che giorno dopo giorno danno impulso a idee e progetti, fanno informazione e offrono servizi utili, contribuendo così a rafforzare l’immagine e la conoscenza dell’Italia al di qua dell’Atlantico.

Le parole d’ordine del sito sono: semplicità e immediatezza, completezza e cura per il design, quest’ultimo affidato all’agenzia RovattiDesign di Milano.

“L’obiettivo che ha ispirato ItalyinUS è non soltanto quello di offrire una vetrina dell’Italia negli Stati Uniti per rafforzare l’immagine, già qui diffusa, di un Paese affascinante e dinamico – ha continuato l’Ambasciatore Varricchio – ma anche di incoraggiare la condivisione di idee, progetti ed energie. Riceviamo con piacere i suggerimenti dei visitatori, che sono sempre importantissimi per miglio

Comments are closed.