rheritage2016

WASHINGTON\ aise\ – “Da Firenze al Colosseo: il ruolo delle organizzazioni private nella salvaguardia dei beni culturali” è il titolo della conferenza organizzata dall’Ambasciata e dall’Istituto Italiano di Cultura di Washington DC, che si terrà lunedì 16 maggio, dalle ore 18.30 alle 20.00, in Ambasciata.
L’evento, che sarà ad ingresso libero, vedrà come protagonisti Simonetta Brandolini d’Adda, fondatrice di “Friends of Florence”, e Fred Hiebert, archeologo e collaboratore del National Geographic.
I due relatori saranno introdotti dall’ambasciatore d’Italia Armando Varricchio, che inaugurerà la serata insieme al direttore dell’Ufficio UNESCO di New York e rappresentante alle Nazioni Unite dell’UNESCO, Marie Paule Roudil.
Il ruolo degli attori privati nella salvaguardia e riscoperta dei tesori culturali realizzati dall’uomo è sempre più importante. La presentazione metterà in evidenza gli sforzi straordinari della fondazione “Amici di Firenze” in alcuni importanti progetti di restauro, tra cui quelli del David di Michelangelo, della Porta del Paradiso del Ghiberti, della Tribuna e della stanze del Botticelli e di Niobe alla Galleria degli Uffizi. Verrà inoltre presentata la nuova scoperta fatta da Fred Hiebert sotto il Colosseo, uno dei monumenti più visitati al mondo.
La conferenza fa parte dell’iniziativa “Proteggere il nostro patrimonio“, programma sostenuto dall’UNESCO e organizzato dalla rete EUNIC di Washington, nel 2016 sotto la presidenza italiana, al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di agire contro le crescenti minacce al patrimonio culturale provenienti da guerre, terrorismo internazionale, organizzazioni criminali, sfide climatiche o, più semplicemente, dall’incuria. (aise) 

Comments are closed.